• Monza Legal

Prescrizione dei contributi previdenziali: l'indennità di mobilità lunga si prescrive in 5 anni.

Aggiornato il: 7 mar 2019

Il diritto dell’INPS ad ottenere dal datore di lavoro la restituzione dell'indennità di mobilità lunga si prescrive in 5 anni.


La sentenza n. 28605/2018 della Corte di Cassazione, sezione Lavoro, chiarisce che gli oneri economici della mobilità lunga sono contributi previdenziali e seguono le regole della prescrizione ordinaria prevista dall’art. 3, comma 9, lett. b) l. n. 335 del 1995.

L'INPS non può invocare il diritto di agire contro il datore di lavoro nel termine di prescrizione ordinario decennale: risponde al criterio di ragionevolezza assoggettare alla disciplina della prescrizione quinquennale di tutti i contributi previdenziali pure gli oneri economici della mobilità lunga, affrontati da INPS sia per erogare al lavoratore la prestazione economica che per accreditare la contribuzione figurativa.  

Il commento dell'avv. David Satta Mazzone alla sentenza n. 28605/2018 della Corte di Cassazione pubblicato sul quotidiano di informazione giuridica Diritto e Giustizia a questo link: http://www.dirittoegiustizia.it/news/12/0000091559/L_indennita_di_mobilita_lunga_e_un_contributo_previdenziale.html



  • Studio legale MPH
  • Studio legale MPH
  • Studio legale MPH
  • Studio legale MPH

©2019 by Monza.legal - Tutti i diritti riservati. 

un progetto degli avvocati Andrea Maria Mazzaro P.I.  05253270960 e David Satta Mazzone P.I. 03333060139
MPH Studio Legale  - Note legali e Privacy